Progetto D.A.D.A – Didattiche per Ambienti di Apprendimento

Progetto D.A.D.A – Didattiche per Ambienti di Apprendimento

L’aula, con il suo adattarsi a tutte le discipline, l’essere usata anche per gli intervalli, i banchi stabilmente assegnati a ogni alunno, è uno spazio fisico identitario per chi la vive, ma allo stesso tempo non immediatamente associabile a un argomento specifico o a una materia: è uno spazio sociale ma non uno spazio disciplinare.

L’ambiente fisico non è mai neutro: la sua struttura, la conformazione, la qualità e la predisposizione equivalgono a un “terzo” insegnante.

Da questa consapevolezza trae origine la proposta, mutuata dalle esperienze delle più innovative scuole del Nord Europa, di ripensare ed intervenire sugli spazi delle due scuole dell’Istituto VI di Udine, Bellavitis e Marconi.

Lo spazio disciplinare viene assegnato al docente, non alla classe: il docente resta nel proprio laboratorio, in uno spazio personalizzato e adeguato a una didattica attiva, mentre gli studenti ruotano tra uno spazio disciplinare e l’altro, a seconda della materia.

Il progetto D.A.D.A. (Didattiche per Ambienti di Apprendimento) prevede un graduale ripensamento degli ambienti da apprendimento, prevedendo soluzioni flessibili, polifunzionali, modulari e facilmente configurabili in base all’attività svolta, e in grado di soddisfare contesti sempre diversi.

In linea con le best practice, La Fondazione è lieta di poter supportare questo ripensamento funzionale degli spazi con nuovi colori e nuovi arredi idonei alla concentrazione e collaborazione, superando la distinzione tra lezione teorica e laboratoriale e rispettando il docente nella miglior organizzazione del tempo e della propria classe.

Spazi così concepiti favoriscono il coinvolgimento e l’esplorazione attiva dello studente, i legami cooperativi, lo “star bene a scuola” e la cura del senso estetico. Luoghi confortevoli, colorati e accoglienti contribuiscono a rendere piacevole la permanenza a scuola e a fare di un luogo asettico un insieme di spazi vissuti.

Le scuole Bellavitis e Marconi di Udine aderiscono inoltre al programma + Sport a Scuola  sin dalla sua fase pilota, avviata nel 2017, e al progetto Sperimentare il futuro – Industria 4.0.

I nostri progetti

La Fondazione Pietro Pittini si impegna nel promuovere azioni rivolte all’innovazione e allo sviluppo, in linea con i SDG (Sustainable Development Goals), gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2015, che costituiscono il piano d’azione Agenda 2030 di sviluppo internazionale.

TRIESTE 2020 SCIENCE GREETERS

NOME DEL PROGETTO: TRIESTE 2020 SCIENCE GREETERS ENTE PROMOTORE: FONDAZIONE PIETRO PITTINI PARTNER: UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TRIESTE, FONDAZIONE INTERNAZIONALE PER IL PROGRESSO E LA

+ SPORT A SCUOLA

TITOLO PROGETTO: + SPORT A SCUOLA ENTE PROMOTORE: FONDAZIONE PIETRO PITTINI PARTNER: UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI UDINE, ASD LIBERTAS, IGOR DAMILANO, COOPERATIVA LA COLLINA, MEC

Proponi un progetto

Siamo lieti di ascoltare e approfondire la conoscenza di nuovi progetti e iniziative, con l’obiettivo di promuovere e sostenere chi si impegna nel creare valore sociale.

Per questo, selezioniamo progetti di impatto e di innovazione sociale incentrati possibilmente sui giovani nelle quattro aree di riferimento: povertà, salute, educazione e sviluppo economico.