Le Mani nella Scienza

Le Mani nella Scienza

Le mani nella scienza -Laboratori Concettuali di Esplorazione Operativa  

Da oltre un ventennio l’Unità di Ricerca in Didattica della Fisica (URDF) con il Centro Interdipartimentale di Ricerca Didattica (CIRD)  dell’Università di Udine organizzano le mostre Giochi Esperimenti Idee (GEI) con annesse attività esplorative e laboratoriali proposti ai ragazzi delle scuole primarie.

A collaborare per questo impegno di UNIUD, quest’anno scendono in campo il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia e la Fondazione Pietro Pittini, che aiutano alla realizzazione della Mostra GEI e dei Laboratori Concettuali di Esplorazione Operativa (CLOE) in diverse sedi e nelle classi delle scuole richiedenti.

La mostra GEI è una mostra da fare e non solo da guardare, fondata da Marisa Michelini in collaborazione con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF) con 60 esperimenti nel 1994. Nel 1998 ha ricevuto il Premio Nazionale della Società Italiana di Fisica (SIF) per la semplicità, l’originalità ed il valore didattico. Comprende oggi oltre 200 proposte di esperimenti semplici, realizzati con materiali poveri e facilmente riproducibili, ma anche con l’impiego di nuove tecnologie, come i sensori in linea con l’elaboratore per le misure. Gli esperimenti sono organizzati in sezioni tematiche: astronomia, forze ed equilibrio, fenomeni termici, fluidi in equilibrio, suono, fenomeni elettrici, magnetici ed elettromagnetici, circuiti, ottica e visione, spettroscopia, chimica e trasformazioni dei cibi.

La mostra GEI è stata organizzata in modo da permettere ai bambini di lavorare con i propri insegnanti, da soli o in gruppo, con i ricercatori universitari o con i loro genitori e organizzata in modo da risultare itinerante facilitando il lavoro degli insegnanti e arricchendo di momenti operativi l’insegnamento scientifico.

La visita alla mostra è gratuita per tutti ed è organizzata per gruppi-classe. In ogni sezione ci sarà uno studente del terzo anno di Scienze della formazione primaria dell’università di Udine, che si è preparato per la conduzione del laboratorio progettando un micro percorso di intervento operativo con metodologia IBL (Inquiry Based Learning) su uno dei seguenti argomenti:

  •  Misura
  •  Densità e massa
  • Fluidi
  •  Forze ed equilibrio
  •  Fenomeni termici
  •  Fenomeni ottici
  • Spettroscopia
  • Astronomia
  • Suono
  • Fenomeni magnetici
  • Fenomeni elettrici
  • Circuiti

Le varie sezioni tematiche sono allestite in due differenti siti con apertura in due date diverse per permettere una più ampia fruizione da parte degli istituti presenti sul territorio.

Dall’ 11 al 16 febbraio 2019 la mostra GEI sarà presente a Udine con il sostegno del CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Comune di Udine.

L’altro sito della mostra è Palazzo Frisacco a Tolmezzo dal 25 al 28 febbraio con il sostegno della Fondazione Pietro Pittini e del Comune di Tolmezzo.

Il progetto Le Mani nella Scienza ha ricevuto il patrocinio di:

 

I numeri di questa edizione:

Mostra GEI a Udine: 651 bambini in visita per 33 classi

Mostra GEI a Tolmezzo: 614 bambini per 36 classi

La semplicità delle attrezzature rende familiare la mostra GEI a qualunque tipo di utente, che non esita ad agire per esplorare idee o per fare semplici esperimenti, facilitando la risposta agli interrogativi posti dalle numerose schede che l’accompagnano.

GEI stimola l’operatività sul piano ludico della scoperta individuale, producendo quel coinvolgimento personale che tanta parte ha nell’apprendimento delle materie scientifiche, soprattutto nella fase di formazione delle conoscenze di base degli studenti, in cui si richiede il massimo sforzo per lo sviluppo di una cultura scientifica. Gli esperimenti consentono l’acquisizione della conoscenza di base attraverso l’organizzazione di minipercorsi didattici monotematici. Senza alcuna pretesa di completezza, essi indicano il modo corretto di porre domande e di usare conoscenze ed abilità per ottenere risposte appropriate attraverso appropriate esperienze.

Per il 2019 due sedi, a Udine e Tolmezzo per accogliere tutte lle scuole primarie del FVG che ne hanno fatto richiesta. Un’occasione per provare, giocare e sperimentare, per esplorare idee ed usare quest’ultime per conoscere i fenomeni scientifici. La mostra GEI, più che una mostra da guardare è una mostra da vivere dentro o fuori dall’ambiente scolastico: aiuta a comprendere meccanismi e la descrizione scientifica dei processi analizzando i fenomeni.

I nostri progetti

La Fondazione Pietro Pittini si impegna nel promuovere azioni rivolte all’innovazione e allo sviluppo, in linea con i SDG (Sustainable Development Goals), gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2015, che costituiscono il piano d’azione Agenda 2030 di sviluppo internazionale.

+ Sport a scuola

Più movimento, più gioco, più apprendimento, più interdisciplinarietà, più socializzazione, più integrazione, più educazione, più salute: tutto questo è + Sport a scuola.

Proponi un progetto

Siamo lieti di ascoltare e approfondire la conoscenza di nuovi progetti e iniziative, con l’obiettivo di promuovere e sostenere chi si impegna nel creare valore sociale.

Per questo, selezioniamo progetti di impatto e di innovazione sociale incentrati possibilmente sui giovani nelle quattro aree di riferimento: povertà, salute, educazione e sviluppo economico.