Disegnare il Futuro: didattica attiva per un futuro migliore

Disegnare il Futuro: didattica attiva per un futuro migliore

Abbiamo partecipato al convegno di presentazione per la conclusione del primo triennio di I CAREDisegnare il Futuro, il progetto finalizzato a orientare e prevenire la dispersione scolastica nel ciclo obbligatorio dell’istruzione.

L’iniziativa, sostenuta dalla Fondazione San Zeno e realizzata grazie alla collaborazione di una folta rete di Istituti Comprensivi di Verona, propone una metodologia sperimentale, attraverso la didattica attiva, con laboratori curricolari per lo sviluppo delle competenze europee ed è finalizzata a orientare e prevenire la dispersione scolastica nel ciclo obbligatorio dell’istruzione.

L’obiettivo è di arricchire le abilità di tutti gli alunni, necessarie alla conoscenza di sé, all’autonomia, alla capacità di saper progettare, di pensarsi individui e cittadini attivi.

Il progetto nasce come percorso didattico sperimentale di ricerca-azione. Oltre a una formazione sistematica e permanente dei docenti, prevede inoltre percorsi multidisciplinari in compresenza di esperti atelieristi.

Tra le prime lezioni del convegno, emerge l’importanza dell’alto coinvolgimento degli insegnanti, qui veri promotori e protagonisti – insieme agli studenti – della realizzazione e riuscita del progetto.

Altre news