Trieste Mini Maker Faire – la festa dell’ingegno

Fondazione Pietro Pittini a supporto della cultura del progettare e del fare, della creatività e dell’azione, della prototipazione, dell’artigianalità e del digitale…il una parola, Maker Faire!

A Trieste, il 25 e 26 Maggio 2019, si terrà la 6° edizione della Mini Maker Faire Trieste, una colorata, eterogenea e democratica rassegna della durata di due giorni in cui oltre all’esposizione interattiva di centinaia dei lavori e progetti spiegati direttamente dai maker selezionati dalla commissione, si terranno molte conferenze, laboratori e premiazioni, tra cui quella promossa dalla Fondazione Pietro Pittini ‘Young Maker Award’ dedicata agli under 18 al fine di incentivare l’intraprendenza tipica della cultura maker anche e soprattutto tra i più giovani.

Maker Faire è un movimento globale che vuole ispirare, educare e intrattenere le persone curiose e creative di ogni età. La quinta edizione della Trieste Mini Maker Faire radunerà e farà scoprire makers, inventori, artigiani, scienziati e artisti provenienti da Triveneto, Slovenia, Croazia e oltre.

Ad organizzarla è l’Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP – Centro Internazionale di Fisica Teorica), in collaborazione con Maker Media Inc. ed il Comune di Trieste

Riportiamo la calzante definizione di descrizione di chi sono i makers: siamo certi vi incuriosirà e invoglierà ancora di più ad organizzare una visita da soli, con amici o con la famiglia

“Sono appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, inventori, ingegneri, autori, artisti, studenti, chef, artigiani 2.0, insomma tutti coloro che creano e stupiscono con la forza delle proprie idee. Sono persone che, con un forte approccio innovativo, creano prodotti per avvicinare la nostra società a un futuro più semplice e divertente. Il loro motto è “fai da te” ma soprattutto “facciamo insieme”. Sono, infatti, una comunità internazionale presente in oltre 100 paesi e condividono informazioni e conoscenze sia attraverso il web sia attraverso veri e propri luoghi fisici, i cosiddetti Fab Lab. Usano macchinari come frese o stampanti 3D ma anche software e hardware open source che si possono scaricare gratuitamente dal web per dare vita a  qualcosa di originale. I makers, oggi, vengono identificati come un vero e proprio movimento culturale dalle enormi potenzialità sul piano dello sviluppo sociale e economico, grazie alla loro capacità di esplorare nuove strade o semplicemente di percorrere in modo “moderno” quelle esistenti”.

Il fitto programma di eventi e tutte le indicazioni su come raggiungere il parco dell’ICTP disponibili dal sito ufficiale sottolineando la possibilità di poter raggiungere la fiera in molti modi alternativi, e più sostenibili, dell’automobile

Concorso Scuole. ‘Il Contagio – buoni esempi e cattivi esempi’

“Stimolare e promuovere all’interno della scuola la realizzazione di percorsi di riflessione e creatività che portino alla condivisione, alla comprensione e alla elaborazione culturale del tema indicato; Sviluppare nei partecipanti il senso di ‘cittadinanza attiva’ per invitarli “ad assumere le responsabilità della vita in una società libera, in uno spirito di comprensione, di pace, di tolleranza, di uguaglianza tra i sessi e di amicizia tra tutti i popoli e gruppi etnici, nazionali e religiosi” (dall’art. 29 della Convenzione sui diritti dell’infanzia approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1989); Stimolare un percorso di riflessione sui rapporti che si stabiliscono tra individuo e famiglia, scuola, società, ambiente, attraverso l’ideazione, la realizzazione e la condivisione di progetti educativi”   Questi gli obiettivi del quindicesimo Concorso Scuole proposto dall’Associazione vicino-lontano aperto a tutti gli studenti ed Istituti di ogni ordine e grado e a cui quest’anno la Fondazione Pietro Pittini contribuisce riconoscendo un premio ai finalisti per ciascuna sezione. Il tema di quest’anno è ‘Cattivi esempi/Buon esempi – Come e quanto possono diventare contagiosi’ e può essere declinato in diversi linguaggi ed interpretazioni: parole, audio, video in lavori di gruppo o singoli A questa edizione hanno partecipato candidando il loro elaborato più di 900 classi che la giuria ha valutato nelle varie sezioni. Il 18 Maggio 2019 le premiazioni. Ci complimentiamo con tutti gli studenti ed insegnanti che hanno deciso di affrontare il tema e speriamo che divertimento, creatività e responsabilità siano il vero Contagio! Torneremo su questa pagina per aggiornare i lettori sui progetti premiati.